top of page

Qualche consiglio per l'album del tuo matrimonio

Sei in cerca di consigli per avere un album di matrimonio unico, perfetto e originale?

Ci occupiamo di servizi fotografici di nozze da molti anni e questo ci ha permesso di guadagnare un’esperienza tale da poter offrire alle persone esattamente ciò che vogliono quando ci chiedono un album di nozze. Ecco quindi qualche consiglio che ci sentiamo di darti per aiutarti ad avere un album unico e all’altezza delle tue aspettative.

Innanzitutto, se vuoi vedere i nostri lavori, clicca qui: potrai farti un’idea di come lavoriamo e di come ci piace catturare momenti speciali.

Partiamo con il primo consiglio: fidati del fotografo a cui decidi di rivolgerti.

Quello del fotografo è un lavoro creativo, che non va limitato eccessivamente.

Per questo è importante fidarsi dei consigli di chi svolge questa professione da anni e che è in grado di darti un parere professionale ed esperto sul tuo album fotografico di matrimonio.

Il professionista sarà ovviamente attento alle tue esigenze e cercherà di accontentare le richieste dei clienti, dando sempre la priorità alla produzione di un servizio fotografico di alta qualità.

Scegli un quantitativo di foto non esagerato: cerca di dare la priorità alla qualità più che alla quantità di foto. Sappiamo che in questo momento non vorresti perderti nulla, e ti garantiamo che sarà comunque così: un buon album di nozze non è un album con migliaia di foto, ma con foto di impatto, emozionanti e che rimangano impresse non solo sulla carta fotografica ma anche nella mente di chi le vede

La sequenza delle foto nell’album dovrà seguire una sequenza logica: prima le foto dei preparativi, a seguire quelle della cerimonia e poi per finire quelle dei festeggiamenti. Questo potrà sembrare un consiglio banale ma negli anni ci è capitato che alcuni clienti, per essere più originali, ci chiedessero una diversa sequenza: il risultato in quel caso è un album originale, bensì confusionario.

Se opti per un album cartaceo, può essere una buona idea aggiungere didascalie sotto a ogni foto: un pensiero, una battuta, qualcosa che, rileggendo la frase dopo anni, potrà portarti alla mente proprio quel momento, proprio come l’hai vissuto.

Nella scelta delle foto, dai priorità alle emozioni: metti per un secondo da parte la razionalità, guarda le foto e fai caso alle foto sulle quali ti soffermi di più. Probabilmente saranno le foto in grado di trasmettere emozioni già al primo sguardo e che sicuramente non dovranno mancare nel tuo album.

Cura ogni dettaglio: la copertina dell’album, la carta, le dimensioni e la disposizione delle foto sono tutti particolari che, uniti, contribuiranno a creare un album di nozze unico nel suo genere e di alta qualità, che durerà nel tempo e che anche dopo anni potrà farti rivivere il giorno delle tue nozze.

Ovviamente a tutti questi dettagli, affidandoti a noi, potrà pensarci il nostro team per garantirti il risultato migliore.

Una buona idea, inoltre, può essere quella di scegliere un colore predominante per il tuo album. Questo accorgimento potrà aiutarti ad avere un album di nozze originale, in linea con la tua personalità e i tuoi gusti.

Una prassi comune è quella di creare all’interno dell’album una sorta di sezione per gli ospiti: una serie di foto dedicate solo agli invitati, che oltre ad aiutarti ad avere un album più ordinato potranno anche essere diverse rispetto alle foto dedicate agli sposi, ad esempio dando priorità a foto simpatiche e divertenti degli invitati.

Sperimenta: prima di dare il via al fotografo per la stampa, fai o chiedi di fare delle prove con diversi layout e disposizioni delle foto: divertiti, lasciati ispirare e prova a vedere quale ti convince di più. Infine, il consiglio più importante: non avere fretta. Quello del matrimonio è un giorno speciale e come tale va trattato anche quando si parla dell’album di nozze. Prenditi i tuoi tempi, chiedi e confrontati: solo così potrai davvero avere l’album di matrimonio dei tuoi sogni.



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page